Stagione Basket NBA 2013/14

Stagione Nba

Da poco più di due settimane è iniziata la Regular Season della NBA americana ed è già tempo di bilanci, di stabilire o meno se ci siano delle gerarchie ben precise, di capire quali acquisti stiano rendendo di più in questo brevissimo scorcio di stagione. I risultati finali sembrano essere già scontati, eppure questa season si preannuncia interessante, avvincente.

Non si può pensare una stagione dell’NBA credendo che Miami non parta favorita ad Est. Arrivi di grande livello tecnico come Oden e Michael Beasley hanno incrementato a dismisura un potenziale già di per se inarrestabile e che punta verosimilmente al three-peat, ovvero l’ottenimento per la terza volta consecutiva del massimo risultato. Ovviamente c’è sempre l’incertezza e il dubbio dietro l’angolo nello sport. Tenteranno lo sgambetto sia Indiana che Chicago. Questi ultimi con una difesa di ferro,  rimasta invariata,  e il ritorno di Derrick Rose dopo l’infortunio,  puntano in alto senza nascondersi. I Pacers invece hanno risolto il problema delle seconde linee, nettamente più forti rispetto alla scorsa stagione, e possono contare sull’enorme potenziale ancora non del tutto espresso del ventitreenne Paul George. Sembra fitto di nebbia invece il futuro di New York che nonostante l’acquisto di Bargnani rivela una fragilità difensiva molto evidente. In fase di stallo i Cavaliers del deludente Bennett a differenza dei Sixers capaci di un avvio mozzafiato grazie a Carter-Williams. I Pistons dell’italiano Datome vedono lontani i Play-Off così come i Celtics.

Meno gerarchizzata invece la Western Conference. San Antonio oltre alla grande esperienza di Parker, Ginobili e Duncan potrà contare anche sul talento di Marco Belinelli. Alle loro spalle potrebbero spuntare i giovani ma formidabili Warriors dei vari Curry, Barnes, Thompson.  Non possiamo dimenticarci dei Lakers che probabilmente se la vedranno brutta anche quest’anno a causa dell’assenza prolungata di Bryant.  Ritornerà probabilmente nel 2014 un altro infortunato illustre e di lungo corso, il nostro Danilo Gallinari, la cui assenza peserà nella stagione forse anonima dei Nuggets. Chiudiamo con Oklahoma City che è rimasta la stessa della passata stagione così come Memphis, entrambe entro le prime otto. Possibili outsider potrebbero essere Minnesota, Dallas e Portland.

Dove Seguire in TV la Stagione Basket NBA 2013/14

Quest’anno Sky ha acquisito i diritti tv che le permettono di trasmettere 4 partite settimanali in esclusiva: non sono tantissime, ma basteranno per far passate nottate intere davanti alla TV a centinaia di migliaia di appassionati italiani!